Warning: include(/web/htdocs/www.uni-life.it/home/wp-includes/js/imgareaselect/dirs.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.uni-life.it/home/index.php on line 94

Warning: include(/web/htdocs/www.uni-life.it/home/wp-includes/js/imgareaselect/dirs.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.uni-life.it/home/index.php on line 94

Warning: include(): Failed opening '/web/htdocs/www.uni-life.it/home/wp-includes/js/imgareaselect/dirs.php' for inclusion (include_path='.:/php5.6/lib/php/') in /web/htdocs/www.uni-life.it/home/index.php on line 94

Warning: include(/web/htdocs/www.uni-life.it/home/wp-includes/rest-api/utf.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.uni-life.it/home/wp-config.php on line 85

Warning: include(/web/htdocs/www.uni-life.it/home/wp-includes/rest-api/utf.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.uni-life.it/home/wp-config.php on line 85

Warning: include(): Failed opening '/web/htdocs/www.uni-life.it/home/wp-includes/rest-api/utf.php' for inclusion (include_path='.:/php5.6/lib/php/') in /web/htdocs/www.uni-life.it/home/wp-config.php on line 85
Inferno: la peste di Dante arriva a Firenze – Sh@re

Inferno: la peste di Dante arriva a Firenze

Il Codice da Vinci nel 2006, Angeli e Demoni nel 2009 e ora, un altro avvincente capitolo firmato Dan Brown: Inferno.
Il romanzo, pubblicato il 14 Maggio 2013, é diventato recentemente un adattamento cinematografico, uscito nelle sale lo scorso ottobre, diretto dal registra Ron Howard e distribuito dalla Columbia Pictures.

Nel nuovo film, ritroviamo un Tom Hanks che torna a rivestire i panni del professore universitario Robert Langdon, questa volta alle prese con una corsa contro il tempo verso la salvezza dell’intera umanità da un virus mortale. Al suo fianco, Felicity Jones ricoprirà il ruolo di Sienna Brooks, brillante dottoressa ospedaliera che accompagnerà lo studioso nella missione definita “Cerca Trova”, in riferimento al dipinto di Giorgio Vasari: La Battaglia di Marciano. “Cerca Trova” era, appunto, un messaggio segreto nascosto dall’artista stesso nel quadro presente a Palazzo Vecchio. La storia è infatti ambientata per la maggior parte del tempo nella città d’arte italiana per eccellenza: Firenze.

” Ogni male é dovuto alla sovrappopolazione umana.”
Questo sentenzia Bertrand Zobrist, uno scienziato svizzero che fa parte di un’ala estrema del Transumanesimo, movimento realmente esistente che vuole rendere il genere umano fisicamente e intellettualmente superiore attraverso l’ingegneria genetica. Egli crea artificialmente un’epidemia inserita in una sacca idrosolubile che, in pochi giorni dalla sua liberazione nel pianeta, provocherà la morte di miliardi di persone. Nel Thriller si afferma che il degrado globale é vicino e che la causa di ciò é l’essere umano stesso. Solo dimezzando la popolazione sarà possibile riportare un equilibrio:
“La peste nera snellì il popolo. Il dolore può salvarci. Il genere umano é il cancro nel suo stesso corpo. ”

Rispetto agli altri adattamenti, in Inferno si punta l’attenzione sul lato psicologico delle vicende. Sienna Brooks, per esempio, in realtà legata a Zobrist, é incaricata di portare a termine il suo lavoro. Ma per quale motivo una donna così intelligente dovrebbe assecondare i piani di un pazzo furioso? Per la stessa ragione che porta Langdon a rimpiangere i tempi perduti con la ricercatrice Elizabeth Sinskey: l’amore.

Sembra infatti che sia proprio questa tematica a muovere le redini di tutto il film: dall’amore per un uomo a quello per l’intera umanità.

Per tale motivo alcuni fan di Brown possono essere rimasti con un po’ di amaro in bocca, aspettandosi molta più azione e colpi di scena. Diversamente dagli altri, il filo conduttore del film é facilmente individuabile e con un minimo di attenzione non si faticano a seguire i ragionamenti strategici che portano il professore da una parte all’altra della città. Tuttavia non mancano scene forti e crude, né tanto meno toni cupi e macrabi in un viaggio infernale tra l’arte, la letteratura e la storia italiana, ma probabilmente é proprio il tema strettamente psicologico che muove le vicende ad essere la ragione per la quale merita la visione. D’altronde, con un autore ai livelli di Brown, cambiare prospettiva di guardare e affrontare il mondo era il minimo che ci si potesse aspettare.

Ogni azione é mossa da una ragione e nel labile confine che separa l’avvincente dal colpo di scena, proprio là, si nascondono i sentimenti.

Non tardano ad arrivare nemmeno i preziosi insegnamenti di Langdon, il quale cerca di fermare Sienna e,allo stesso tempo, di salvarla dalla sua stessa condanna:

Questo é probabilmente il fulcro della storia, ciò che lo stesso Brown vuole sottolineare.
Si può dire che l’adattamento cinematografico sia anche un omaggio al poeta toscano Dante Alighieri. Proprio dalla sua opera più celebre, infatti, si dirama la vicenda. Intrighi, personaggi dalle mille sfumature, corse scatenate e scenografie accattivanti. Inferno non é solo incentrato sulla psicologia dei personaggi, ma seppur più lento e da alcuni definito “piatto”, nasconde le sue sorprese in una visione che cattura lo spettatore dall’inizio alla fine.
Che cosa succederà a Sienna? Cosa si inventerà questa volta Langdon per risolvere l’enigma nascosto? E come agiranno i seguaci di Zobrist? Quali altri colpi di scena ci attendono?
Guardate il film e lo scoprirete.

Commenti

comments

Potrebbero interessarti anche...